Senza categoria

Tropico del Capricorno

Tropico del Capricorno

(S. Menza)

Dieci gradi al di sopra del Tropico del Capricorno

Con un’ansia crescente la piena si spiega, dipana e ripara a levante

Ma che belli i tuoi occhi mattine d’aprile di lepri e rugiada così le tue mani che indugiano

Sulle mie mani

E sarà come un vento di siepe

Un sipario di sogni, un silenzio di stelle, un sorriso di sole e sonagli

E caviglie che girano in tondo una danza

Che bello scoprirti più bella su questa cadenza

Che batte e riparte

E ci trascinerà…

Passa presto, passa questo temporale

Alba seta crepuscolo stella altare

Orizzonte magnetico carnevale

Uomini si diventa inseguendo un miraggio normale

Il coraggio di prendere fiato e saltare

Bussa al mio cuore ingenua la gioia delle tue ginocchia

Passa bassa e costante mi morde delicatamente con un solo dente

Il Brasile non è un’abitudine, un codice, un indice

Un gesto, piuttosto, un’America semplice

Rossa di polvere

Ci dimenticherà….

Passa presto, passa questo temporale

Manganesio vertigine cattedrale

Nebbia elettrica iride fango e sale

Uomini si diventa col vento che soffia fra le ossa

Col dolore del cuore che sembra passare e non passa

Col dolore del cuore che sembra passare…

Per ricevere una copia del CD, partecipa alla campagna:

https://www.musicraiser.com/projects/6552

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *